Diario Africano


Questo blog era su splinder il servizio è stato chiuso e ho riportato il vecchio diario Africano qui
in wordpress.
Per chi è passato qui per caso, in questo spazio troverete i miei vissuti racchiusi in questo diario quasi quotidiano della mia esperienza Africana da maggio 2005 a agosto 2008.

Per chi è curioso e vuole visitare un’altro spazio dove io e altri amici parliamo dei viaggi che abbiamo fatto nel mondo  cliccate qui:
http://rominarinaldi.wordpress.com

Casamance Senegal

La Casamance è considerata il polmone verde del Senegal. In questo video potrete vedere il lavoro dei Padri Oblati e delle Suore Francescane dei poveri nella zona del villaggio di Temento nella regione di Kolda nell'estremo sud del Senegal. Le riprese video sono state fatte in collaborazione con Jean Paul Diuf e due volontarie italiane Romina Rinaldi e Cinzia Tarletti.

Se qualcuno…

 

"…Se qualcuno vuole uscire dalla tua vita, lascialo andare, specialmente se hai fatto tutto quello che potevi per farlo stare, se sei stato il migliore uomo o la migliore donna, se ancora una persona vuole uscire dalla tua vita, lasciala andare. Lascia andare le persone che non ti danno nulla di positivo. Alcune persone arrivano per stare tutta una vita, altre solo per una stagione, devi imparare a capire chi è chi, perché quando confondi persone che sono di passaggio nella tua vita con le tue aspettative a lunga durata, ti troverai a soffrire. Ci sono persone che hanno sposato chi avrebbe dovuto essere di passaggio nella loro vita e ad oggi vivono l’inferno……..Ascolta, io divido le persone nella categoria di un albero: alcune sono come le folgie, quando il vento soffia vanno da una parte all’altra, sono instabili. Finita la stagione cadono e scompaiono. La maggior parte delle persone che incontriamo sono così, ma non devi essere triste di incontrarle, è la loro natura, devi solo imparare a prenderle per quello che sono, foglie.
Altre persone sono come i rami. Fai molta attenzione perché sono le più pericolose, ti fanno credere che sono buoni amici, forti, ma ad un certo punto si spezzano e ti lasciano da solo.
Ma se trovi due o tre persone nella vita che sono come le radici ai piedi di un albero, allora ritieniti fortunato perché sono persone che non andranno mai da nessuna parte […….] Un albero può avere decine di rami, ma solo poche radici. Se trovi persone forti come le radici di un albero, tienile strette a te, ma tutto il resto, lascialo andare, lascia le persone che non ti amano veramente, andare per la loro strada.

 

<<Madea, ma non è così facile>>

Madea:<<Nessuno ha detto che è facile, ma credimi, lo sarà giorno dopo giorno. Ogni giorno sarà più facile nel momento in cui imparerai ad amare te stesso. Arriverà il momento in cui dovrai decidere ‘tu o io, io o te?’, allora sarai costratto a prendere una decisione […….] Quello che faccio io è dire alle persone ‘il tuo comportamento mi sta ferendo, devi cercare di cambiarlo, se no questo creerà problemi al nostro rapporto’. Se vedi che una persona sistema o cerca di sistemare la situazione, vuol dire che ci tiene. Tienila stretta a te, è come la radice di un albero.
Ma se dici a una persona che quello che fa ti fa stare male e continua a farlo, questa persona se ne frega di te, lasciala e vai avanti per la tua strada. NON IMPORTA QUANTO FARà MALE, VAI AVANTI CON LA TUA VITA.
E ti assicuro che è più facile di quanto tu possa pensare. Devi imparare a stare da solo. Non capisco tutte queste persone che cercano disperatamente un uomo o una donna, E’ una follia. Se non sei capace di stare solo con te stesso, come puoi pretendere di stare con qualcun altro?
SMETTETELA DI PREGARE E DI ASPETTARE UN UOMO, ALZATEVI E ANDATE AVANTI CON LA VOSTRA VITA, LAVORATE SU VOI STESSI E SULLA VOSTRA VITA, IL TEMPO SERVE A QUESTO.
Preferisco stare da sola a casa ed essere felice, che stare seduta a casa mia e chiedermi cosa diavolo stia facendo questa persona qui in casa mia.
Credimi figliolo, non puoi nemmeno immaginare a che punto le persone si possono umiliare solo per avere qualcuno nella loro vita. E’ una pazzia. Scusa ma io non potrei mai, ho passato tanto di quell’inferno nella mia vita per lasciare entrare qualcuno nella mia vita, nella mia casa, dove dovrei essere in pace e ritrovarmi ancora nello stesso infermo. No. […..]"

tratto da Madea Goes to Jail Stage Play from 2006

“ Il mandolino del capitano Corelli”

L’amore è una pazzia temporanea, erutta come un vulcano e poi si placa. E quando accade, bisogna prendere una decisione. Devi capire se le vostre radici si sono intrecciate al punto da rendere inconcepibile una separazione. Perché questo è l’amore. Non è l’ardore, l’eccitazione, le imperiture promesse d’eterna passione, il desiderio di accoppiarsi in ogni minuto del giorno. Non è restare sveglia la notte a immaginare che lui baci ogni angoletto del tuo corpo. No, non arrossire, ti sto dicendo qualche verità. Questo è semplicemente essere innamorati, una cosa che sa fare qualunque sciocco. L’amore è ciò che resta quando l’innamoramento si è bruciato; ed è sia un’arte, sia un caso fortunato. Tua madre ed io avevamo questa fortuna, avevamo radici che si protendevano sottoterra l’una verso l’altra,
e quando tutti i bei fiori caddero dai rami, scoprimmo che eravamo un albero solo, non due. Ma, a volte, i petali cadono senza che le radici si siano intrecciate”.
(“ Il mandolino del capitano Corelli” – Louis De Bernieres)

Siamo naturali come le nuvole e le onde

"Siamo naturali come le nuvole e le onde tuttavia, giochiamo giochi complicati che ci inducono a dubitare di noi stessi. Se per qualche tempo facessimo finta di essere una nuvola o un’onda, ci accorgeremmo che non sbaglieremmo mai. Perfino se facciamo qualcosa che sembra un disastro totale. Prendendone coscienza, sviluppiamo una fiducia nuova attraverso tale fiducia, saremo capaci di confidare nel nostro intuito" (Utente Anonimo)